Week-end a Campione del Garda | by Cosmo the wolf
16604
post-template-default,single,single-post,postid-16604,single-format-standard,bridge-core-2.2,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-20.7,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive

Week-end a Campione del Garda

“Il lago: la sua capacità di aspettare supera
il desiderio di arrivare fino al mare.“

 

Ciao Amici! 

Anche questo week-end è passato. Sono un campione! Il mio papà lo ha capito e nel nostro girovagare non poteva portarmi in un posto più bello. Siamo stati, infatti, in un paesino posto sulla riva bresciana del Lago di Garda che si chiama proprio Campione del Garda. Naturalmente ho visto il lago nella sua meraviglia e magia, ho giocato con i miei amici e trascorso una splendida giornata.  Sapete, Campione del Garda è un paradiso per gli amanti della vela ma anche un paesino con una sua storia antica che vi voglio raccontare in poche parole.

Fin dalle origini il paese ha assunto una forte vocazione artigianale ed industriale, ad a questa sua peculiare caratterista fu sempre segnato nelle alterne vicende che si susseguirono nella sua storia. Infatti già dal 1500 era sede di cartiere, mulini e fucine.  Lo sviluppo dell’attività delle filande crebbe molto nel XVIII secolo, quando venne aperta una nuova filanda dalla famiglia Archetti. Questa passo poi, a fine del secolo alla famiglia Bottura. Si apri però un periodo di crisi, durata fino in pieno Ottocento, che causò uno spopolamento del borgo.

Grazie all’intervento nel 1896 di Giacomo Feltrinelli il borgo si ripopolò. In quel frangente storico la località venne rilanciata da un punto di vista produttivo. Il paese assunse la fisionomia di un villaggio operaio, come accade in altre località ad opera degli industriali. Oggi Campione del Garda rimane un piccolo e caratteristico paese sul lago. Purtroppo e come spesso succede, il progetto di riqualificazione del borgo antico stenta a decollare, ma spero che presto qualche cosa di nuovo succeda e renda Campione ancora più bello di quello che è. Grazie papà, abbiamo passato una splendida giornata. Mi sento davvero un Campione!

A presto, Cosmo